NonaBox

Non so se conoscete già NonaBox.

Come scritto sul sito ufficiale, si tratta di un abbonamento per donne in attesa, mamme e bimbi fino a 24 mesi. Al costo di 25€ ogni mese arriva a casa un cofanetto di 6 o 7 prodotti a sorpresa. I prodotti vengono selezionati sulla base delle informazioni inserite nella vostra scheda personale e sono adatti alla fase della gravidanza o all’età del bimbo.

Qualche settimana fa ho ricevuto in omaggio la mia NonaBox di prova, ma ci tenevo a testare i prodotti prima di scrivere la mia opinione in merito. Purtroppo non ho potuto testare tutti i prodotti, perchè il cofanetto inviatomi non ha tenuto in considerazione l’età di Pimpi, contrariamente a quanto mi aspettassi. Ho pensato che probabilmente le 300 scatole di prova fossero tutte uguali, trattandosi di una promozione, tuttavia sarebbe stato sufficiente mandare almeno un oggetto ‘tarato’ sulla base della scheda personale per conquistare meglio l’obbiettivo, appunto, di promuovere l’abbonamento, che ha come cardine proprio la personalizzazione del cofanetto a sorpresa.

In ogni caso, la NonaBox si presenta molto bene. Il packaging è molto shabby chic, una bella scatola di cartone duro (riutilizzabile in mille modi) sui toni del grigio e del lilla, chiusa da un nastro di raso in tinta, profumata, curata e invitante.

20120906-142835.jpg

L’invitante scatola conteneva i seguenti prodotti:

1. Un biberon anticoliche (con associata tettarella 1 goccia), in cui l’aria non entra a contatto con il latte, evitando che si formi del vuoto nella tettarella (marca Dr. Brown). Purtroppo Pimpi non potuto testare questo prodotto, ma ho fatto qualche ricerca sul web e pare essere un prodotto eccellente.

2. Due coppette assorbilatte a forma di fiore, biodegradabili e senza adesivi (marca Simplisse). Io non posso piú testarle ormai, ma le faró testare alla prossima amica neomamma e vi sapró dire.

3. Olio per il massaggio del pancino, senza conservanti nè coloranti (marca Weleda). Ottimo, come tutti i prodotti Weleda.

4. La famosa pasta protettiva per il sederino a base di acqua, senza aromi, conservanti, alcool e (marca Babè Pediatrics): Ottimo prodotto, di cui avevo sentito parlare, ma non facile da trovare in Italia. Oltre alla pasta all’acqua erano presenti anche dei campioncini di bagnoschiuma e crema per il viso per bimbi, entrambi delicatissimi.

5. Un bel cappellino di cotone organico 100%, colore nero (marca Limo Basics). Peccato davvero che la taglia non fosse giusta, perchè il cotone è molto morbido e sia la linea che il colore mi piacciono molto. Guardando sul sito ho peró scoperto che è prodotto in un’unica taglia (da 1 a 4 mesi).

6. Un bel bavaglino in cotone 100%, colore neutro, molto grande e con lo spazio per personalizzarlo con un ricamo (marca La Cigüeña del Bebé).

7. Un’acqua di colonia spray da neonato (marca Nahore). Questo prodotto, che non conoscevo, non mi ha particolarmente colpito: contiene alcol e può essere sostituito egregiamente dal profumo originale della pelle di un bambino!

8. Un vasetto di omogeneizzato biologico alla frutta (marca Hipp). Ovviamente, come molte mamme, conosco e compro il marchio Hipp da quando abbiamo iniziato lo svezzamento. Abbiamo provato tutte le (poche) marche di prodotti biologici per bambini disponibili in Italia e la Hipp è quella che Pimpi ha gradito di più e che più mi ha convinto per sapore e per aroma). Ammiro molto le mamme che per i loro figli cucinano ogni giorno, pranzo e cena, carne o pesce fresco, che grattugiano la frutta sul momento, che preparano il brodo e le verdure ogni giorno. Io non sono riuscita (eccetto che col pesce in sardegna, pescato apposta dal nonno!) a farlo sempre, per mancanza di tempo o di materia prima di cui mi fidassi, così ho sfruttato largamente dei vasetti di Mr. Claus Hipp.

20120906-152135.jpg

Facendo quattro conti, il valore commerciale dei prodotti contenuti nella NonaBox supera ampiamente il costo dell’abbonamento e secondo me è una bella idea regalo, perché i prodotti non sono solo per il bambino, ma anche per la mamma, che proprio nei primi mesi ha bisogno e ragione di essere coccolata in tutti i modi possibili! 🙂
Tuttavia mi auguro che le box acquistate tramite abbonamento, a differenza di quelle in promozione, tengano effettivamente conto della scheda personale dell’abbonato e siano personalizzate al meglio.

Ah, un’ultima cosa: ovviamente le blogger che hanno ricevuto la NonaBox in promozione non erano tenute a scrivere un post sull’argomento, ma, dato che l’iniziativa è originale in Italia ed è portata avanti con molta gentilezza e discrezione, caratteristica oggigiorno rara nei venditori, ho voluto comunque passare la voce.

Fatemi sapere cosa ne pensate!