Vi presento un blog…di viaggio

Seconda tappa della Caccia al Tesoro 2012 di Mammafelice!

Dopo aver brevemente presentato il mio blog nella prima tappa, oggi ho il compito di presentare un blog di viaggio.
Sono una viaggiatrice da sempre, di terra e di mare. Amo conoscere posti, persone, usi e costumi nuovi e ho avuto la fortuna di poter viaggiare abbastanza da essere tornata arricchita nell’anima e nello sguardo.
Non sono tuttavia una accanita lettrice di blog di viaggio, e quei pochi che ogni tanto frequento sono stati già presentati da altre blogger molto più diligenti! Eccetto uno, che guardacaso è il mio preferito. 🙂

Prima della presentazione ufficiale urge una piccola premessa.
Io e il Papà siamo due appassionati di barca a vela.
Per ragioni diverse, siamo entrambi fatti di mare, vento e salsedine.
Abbiamo avuto l’occasione di fare diverse vacanze, brevi, medie o lunghe, veleggiando nel Mediterraneo, e con l’arrivo di nostro figlio mi sono chiesta più volte come sarebbe stato quando avremmo ricominciato ad andar per mare come una famiglia, così ho iniziato a curiosare sui blog di famiglie che vivono il mare, non solo per le vacanze di una estate, ma anche per periodi molto più lunghi.

Vi presento quindi Sailing Yatch Samba, che trovate al link:
http://burchfamilyontour.wordpress.com

Si tratta del blog di Mel e Pete e dei loro figli Luke e Sam, una simpatica famiglia francese che ha deciso di “traslocare” su un Sun Odyssey 43 per qualche anno, con l’intenzione di veleggiare qua e là in giro per il mondo.
Vi consiglio di seguirlo perché non è un blog che si perde nei tecnicismi, che a chi non mastica di vela (ma anche a chi ne mastica) potrebbero risultare noiosi, ma descrive la loro avventura in maniera sempre semplice e divertente. Spesso sbarcano per fare qualche gita, che raccontano tramite foto davvero meravigliose.
Mi piace perché mi dà lo spunto per riflettere a quante cose si può rinunciare quando si ha accanto la propria famiglia e di quante se ne possono godere grazie alla solidarietà che il mare costruisce tra le persone, perché offre spesso anche il punto di vista dei bambini e perché mi immedesimo completamente nella loro scelta (oddio, forse più che immedesimazione si chiama invidia 🙂 ).

Il post che vi consiglio di leggere è questo qui, sull’Isola di Pasqua.

Sul loro sito non c’è il link dei feed RSS, purtroppo, però potrete seguirli via Facebook o tramite email. C’è anche la possibilità di vedere su una mappa in che punto dell’oceano si trovano.

Mi pacerebbe dedicare una sezione del mio blog ai viaggi fatti e a quelli che mi piacerebbe fare, che sono davvero moltissimi. Prima o poi riuscirò a trovare il tempo di farlo. 🙂
Il viaggio che sogno di poter fare prima o poi, si sarà capito, coincide con quello che hanno fatto Mel e Pete, partire in barca a vela con la famiglia (e qualche amico, se vuol venire…) per un periodo di tempo…diciamo indefinito.
Certamente riuscirò al più presto a fare almeno una breve vacanza in barca con altre famiglie, magari la prossima estate.
[Poi vorrei tornare in Australia, magari questa volta avendo il coraggio di trasferirci lì, ma è tutt’altra storia].

Nel frattempo, Buona Lettura e fatemi sapere se il mio consiglio vi è piaciuto!

Annunci